Asini, oche e rabbini

Asini, oche e rabbiniOk, adesso basta. Gabriele Alese (aka @gabalese) deve smetterla di consigliarmi libri forti, divertenti, intelligenti, profondi, che ti restano nella testa e nel cuore. Un po’ perché finisco sempre col comprare più ebook di quanti riesca a leggerne, un po’ perché non posso solo leggere libri di Edizioni E/O 😉

Scherzi a parte, come al solito non ho sbagliato a fidarmi dei consigli della cicogna. Asini, oche e rabbini é un romanzo strepitoso, che parte in sordina ma conquista il lettore con una storia comune e pazzesca e con una lingua unica. Read More

Amanti

AmantiNon avevo mai letto nulla di classificabile in qualche modo come ‘omosessuale’, non per scelta, ma perché non mi era mai capitato. Semplicemente scelgo un libro per la trama, per l’autore, per l’editore, per la sua ‘ebraicità’, non mi importa dell’orientamento sessuale dei suoi protagonisti. In un certo senso, questo mio approccio alla ‘narrativa omosessuale’ (sempre se così si può definire) sottende che per me un libro è un libro, così come una persona è una persona, un personaggio è un personaggio.

Così questa storia d’amore ambientata nella Francia di Luigi XV è stata per me una ‘prima volta’ e soprattutto uno spunto di riflessione più ampio su un tema tanto importante, di cui proprio in questi giorni si parla molto in rete. È, infatti, della settimana scorsa il video LegalizeLove di Federico e Stefano, sposi il giorno di San Valentino a New York, perché il loro paese (che poi è anche il mio) non consente le unioni omosessuali. Una storia vera, commuovente, che va dritta al cuore. Read More

Great House

Great HouseA volte capita che non trovi in ebook e in italiano un libro che avrei proprio voglia di leggere e allora passo alla versione digitale in inglese. Così è stato per Great House di Nicole Krauss. Impellente il ‘bisogno’ di leggerlo subito, tutta colpa di Marta Perego (@marta_perego) che ne scritto su Chooze.it. Lo scotto da pagare per la mia impazienza, però, è averlo letto in un periodo decisamente complicato e ora sto ancora cercando di venire a capo delle quattro storie intrecciate in Great House 😉

Eppure, anche senza essere (ancora) riuscita a tirare del tutto le fila della trama, questo libro mi ha lasciato davvero delle sensazioni belle, intense. Read More

Perché gli editori dovrebbero sostenere le librerie

MMyopic books - Chicgoi sono trovata a riflettere sul senso delle librerie e sulle abitudini di scelta e acquisto dei lettori dopo essermi imbattuta in questo post dal titolo eloquente: “Why online book discovery is broken (and how to fix it)”. In sintesi, secondo una recente ricerca presentata al Digital Book World, se il 60% degli acquisti è effettuato ormai online, solo nel 7% dei casi il libro è stato ‘scoperto’ online, contro il 20% in libreria. Ovvero compriamo online, ma scegliamo ancora fra gli scaffali di librerie.

Per questo gli editori in primis dovrebbero proteggere le librerie fisiche. Davvero?

Read More