Miele

Miele mi ha letteralmente lasciata senza fiato.

Quando l’ho iniziato, mi sono soffermata sul piacere di una lettura cartacea dopo tanto digitale, sulla cura tipografica di Einaudi, sulla qualità della carta… Ma queste sensazioni hanno perso significato nel giro di poche pagine di fronte alla bellezza di ogni singola frase, alla lingua perfetta, alla trama così mirabilmente intessuta.

E chi vuole leggere Miele non deve sapere altro. Un libro così va affrontato a mente sgombra, per assaporarne ogni parola. Read More